Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Comitato Xenia del Liceo Scientifico “Galilei”, pioniere del service learning nella regione, continua il suo viaggio di condivisione e servizio

 Il viaggio “senza valigia”, intrapreso quattro mesi fa, continua con l’incontro delle due classi di secondaria di primo grado della scuola “A. Volta” di Collemarino. Tale progetto ha concretizzato sul territorio regionale le finalità di una pedagogia che deve diventare habitus di tutte le scuole, partendo dal coinvolgimento attivo dei ragazzi che sono gli assoluti protagonisti di un’azione formativa bivalente che ricade sia sui giovani insegnanti che sui piccoli protagonisti dei laboratori.

IMG 9998 opt IMG 9999 opt

L’incontro con le nuove generazioni è sempre carico di sorprese, emozioni e spunti di riflessione che condividiamo con tutti coloro che stanno seguendo con passione ed interesse il nostro viaggio. Alla domanda se dovessi partire per un viaggio senza valigia cosa porteresti come oggetto o come ricordo, i ragazzi hanno, come sempre, risposto in modo spontaneo e, a volte, buffo. Alcuni non saprebbero rinunciare all'odore del polpettone con i pomodori della nonna o al sapore dei tortellini o al sapore della torta al cioccolato o agli incoraggiamenti del capo scout. Altri porterebbero un diario per non dimenticare ciò che vivono giorno per giorno. Guardando la foto di un barcone le reazioni sono state numerose. Un ragazzo ha chiesto: “ma devono pagare per stare qui? Cioè, hanno la guerra e devono pure pagare?” Disarmante la riflessione tanto semplice quanto profonda sostenuta con determinazione da un ragazzo: “Ma di razza siamo tutti umani!” E come degna conclusione di una mattina molto vivace e partecipata, al termine della visione di un video, un ragazzo esclama: Il viaggio è un po' come una lotteria o vinci o perdi, ma quello che perdi è la vita.

Prof.ssa Silvia Pascucci