Contenuto principale

Messaggio di avviso

SECONDA TRASFERTA, 7 FEBBRAIO 2018…ANCORA EMOZIONI E TANTA VOGLIA DI CAPIRE E CONOSCERE DAI NOSTRI PICCOLI “VIAGGIATORI”

Il nostro viaggio continua in due scuole di ancona, in due quarte delle scuole primarie “Conero” dell’I. C. “Scocchera” e in una classe quinta delle scuole “Maggini” dell’I. C. “Grazie e Tavernelle”.

Ecco alcuni pensieri ed alcune “regole” che hanno scritto nella loro carta dell’accoglienza:

Cosa porteresti con te in un viaggio senza valigia?

1. Kit di sopravvivenza

2. Disegni

3. Il sorriso della mia famiglia

4. Il profumo di casa (R., il bimbo che ha vissuto l’esperienza del viaggio di salvezza verso Lampedusa, scrive nel post-it: PAPA’.)

Impressioni e domande dei ragazzi:

1. “Ma chi sono le persone che li trasportano con i barconi?”

2. “Perché in alcuni paesi non si ha la libertà di viaggiare? Non è giusto…”

3. “Io penso che per tutti loro sia meglio andarsene da casa”

4. Un bambino chiede: “Posso scrivere nella carta dell’accoglienza la libertà di giocare a calcio?”. Noi rispondiamo: “Pensa a qualcosa di più importante”. Lui ribatte dicendo: “Ma è importante giocare a calcio per far socializzare tanti bambini”.

Carta dell’accoglienza (punti più interessanti):

1. Diritto di avere una famiglia da amare

2. Aiutare a superare le paure

3. Far conoscere la nostra cultura.

I bambini sempre coinvolti e attratti da tutte le attività, hanno posto numerose domande in particolare mentre guardavano le immagini dei barconi.