Contenuto principale

Messaggio di avviso

La proiezione del film di Valerio Jalongo IL SENSO DELLA BELLEZZA è stata l’occasione per un incontro cittadino con il fisico Sandro De Cecco, docente alla Sapienza di Roma, ricercatore dell’Istituto Superiore di Fisica Nucleare, che tra l’altro ha lavorato al progetto ATLAS e collaborato alla ricerca sul bosone di Higgs. Più di 300, con una folta partecipazione di docenti e studenti del Liceo Galilei , ma anche di altri istituti superiori del capoluogo, hanno affollato la serata di mercoledì 20 dicembre al Cinema Italia di Ancona, sala che, assieme all’associazione CGS Dorico (progetto “Sentieri di Cinema”), ha promosso l’iniziativa.

La proiezione si accosta agli interrogativi che muovono gli attuali ricercatori, al CERN come in altri centri mondiali di avanguardia; immagini e suoni per suggerire un’idea guida: l’armonia, la simmetria e la sua rottura, l’eleganza e la bellezza, per quanto indefinibili, sono alla base delle intuizioni scientifiche come dei percorsi di artisti della contemporaneità, le cui installazioni hanno visualizzato intuitivamente l’invisibile concretezza di interazioni particellari e armonia della materia. Un film documentario che evoca piuttosto che spiegare, lasciando spazio alle molteplici domande che al termine della proiezione hanno sollecitato il dibattito con il prof. De Cecco. Una interlocuzione su argomenti spesso lontani dall’intuizione: supersimmetria, materia oscura, acceleratori di particelle e indagine sull’origine dell’universo, il bosone di Higgs e le onde gravitazionali per approdare ad una consapevolezza socratica: sappiamo solo una minima parte e la stessa ricerca, come spesso accaduto nell’ultimo secolo, messa in crisi dalle ultime scoperte che hanno obbligato a rivedere tutte le certezze precedenti, con disorientamento ma non senza un contagioso entusiasmo, è ad un punto di nuovo inizio in cui “…stiamo cercando sotto tutte le pietre” Un ringraziamento a tutti i docenti e agli studenti che hanno sostenuto la proposta, gestita a scuola nell’ambito del progetto CINEMA. "Mentre il nuovo esperimento del CERN procede nella sua esplorazione della misteriosa energia che anima l’universo, scienziati e artisti ci guidano verso quella linea d’ombra in cui scienza e arte, in modi diversi, inseguono verità e bellezza. Tra queste donne e questi uomini alcuni credono in Dio, altri credono solo negli esperimenti e nel dubbio. Ma nella loro ricerca della verità, tutti loro sono in ascolto di un elusivo sesto, o settimo, senso… il senso della bellezza."